Social selling: come usarlo per aumentare le vendite on-line

Social selling: come usarlo per aumentare le vendite on-line

Condividi

Negli ultimi anni il potenziale ai fini di vendita dei social network è aumentato in maniera esponenziale. 


Il significato di social selling, però, può essere fuorviante, infatti non si tratta semplicemente di tentativi di vendita svolti sui social ma, all’interno di una strategia di social media marketing, rappresenta molto di più!

Cos’è (e cosa non è) il social selling

Sicuramente con social selling non s’intende un approccio alla vendita push

La strategia push, infatti, ha l’obiettivo di “spingere” i clienti all’acquisto di un prodotto o servizio, anticipando i loro bisogni e desideri. (Al contrario la tecnica pull, lascia che sia il cliente ad essere attratto dall’azienda attraverso azioni che generano engagement e fiducia) 

In breve, il social selling non consiste in:

  • ricercare assiduamente il target sui social network, per cercare di vendere il prodotto mandandogli ripetuti messaggi;
  • far diventare clienti gli amici di Facebook.

Il social selling, invece, è una strategia di marketing che utilizza i social media per individuare persone che sono alla ricerca di prodotti e servizi affini. Una volta identificato il target, si cerca di interagire con esso e si analizza il comportamento, per comprenderne le esigenze e cercare di soddisfarle. 

Paragonabile all’account based marketing (cioè una strategia di marketing che individua aziende target specifiche e progetta attività di comunicazione personalizzate e su misura per esse) il social selling esegue una targettizzazione molto specifica.

social, selling, media, marketing

Riassumendo:

  • utilizza i social media per conoscere i clienti potenziali e ottimizza  le interazioni con loro;
  • cerca di consolidare la relazione con i clienti attraverso interazioni significative sui social.

Si tratta in generale di una tecnica poco invasiva e molto discreta di fare social media marketing.

Attività principali del social seller

La figura che si occupa di questa parte di social media marketing è il social seller. Vediamo i metodi d’approccio principali:

  • utilizza tecniche pull, interagendo nei gruppi d’interesse;
  • crea pagine ad hoc sui social, per relazionarsi con i clienti;
  • cattura l’interesse del pubblico attraverso il content marketing quindi pubblicando contenuti interessanti, che generano valore emotivo per il pubblico.

I vantaggi di utilizzare il social selling

Attraverso il social selling, un’azienda ha più possibilità di creare relazioni solide, consolidate dai continui scambi di opinioni e informazioni sui social media. Ecco i vantaggi principali:

  • Ascolto: le aziende hanno sempre a disposizione i commenti del pubblico, ed è sempre molto utile sapere cosa pensano i potenziali clienti
  • Intervento: è possibile intervenire nelle conversazioni rilevanti, dando il proprio punto di vista e/o supporto
  • Individuazione: dei nuovi prospect e nuovi argomenti d’interesse
  • Monitoraggio: dei concorrenti e dei nuovi prodotti o servizi di interesse
  • Analizzare: la situazione del mercato

Il social selling, favorisce la creazione di un legame di fiducia reciproco, che è l’elemento più importante nel B2B e che viene consolidato nel processo d’acquisto. 

Infine, tra i giovani il social selling è già ampiamente diffuso con risultati eccellenti per le performance di vendita: se il tuo target è composto da ragazzi, quale miglior metodo per raggiungerli?

social, selling, media, marketing

Social selling in pratica

Con il social selling un’azienda è in grado di acquisire, da clienti già fidelizzati o potenziali, una serie d’informazioni utili per la strategia di marketing tramite i social riguardanti esigenze e abitudini d’acquisto. Questo è possibile intercettando e monitorando le conversazioni. Potrai quindi:

  • essere presente di persona, evitando i chatbot che costruirebbero un rapporto artificiale e poco sicuro;
  • aggiungere valore all’esperienza del cliente senza eccedere con i materiali promozionali e trovare un buon equilibrio tra il social selling e il content marketing;
  • allacciare relazioni solide, intervenire nelle conversazioni rispondendo ai commenti e anche alle critiche, così da non porsi in una posizione di distanza dal pubblico.

Social selling: un’ottima strategia di marketing

Imparare l’arte di utilizzare i social per connettersi e coltivare i rapporti con il pubblico e perché no, per finalizzare le vendite. In due parole: social selling, una strategia di marketing che può essere davvero efficace e portare ottimi risultati.

Ricorda che le piattaforme social sono ideali per promuovere prodotti o servizi, raggiungere nuovi clienti e coinvolgerli attraverso le community!

Se però questi consigli non ti bastano o credi che la tua azienda possa ottenere di più dall’utilizzo dei social media, puoi contattare la nostra agenzia di marketing a Bergamo per una consulenza gratuita!

Compila il modulo per scaricare il PDF

Agenzia di comunicazione e marketing

Siamo partner HubSpot specializzati in inbound marketing e marketing digitale. Creiamo brand identity, illustrazioni e infografiche distintive. Progettiamo siti web dal design unico, con particolare attenzione alla user experience.

Inviaci la tua candidatura

Area Riservata

Archivio immagini
Ikonos

Ikonos srl

Agenzia di comunicazione e marketing a Bergamo
Via Carlo Alberto Dalla Chiesa, 10 – 24048 Treviolo
P.IVA 02049700160
Capitale Sociale € 51.480 i.v.
R.E.A. 258638 – SDI T04ZHR3
ikonos@pec.ikonos.tv