Dominio e hosting: come trasferire un dominio

Dominio e hosting: come trasferire un dominio

Condividi

Trasferire un dominio è una procedura complessa, specialmente per chi non ha molta dimestichezza con i servizi di hosting, nella gestione di configurazioni DNS e relative autorizzazioni. In questo articolo esploreremo cosa sono dominio e hosting, quali sono i motivi che rendono necessario trasferire un dominio, come farlo correttamente e quali sono gli errori più comuni da evitare.

Cosa sono dominio e hosting in ambito web

Avere una presenza online è diventato indispensabile per aziende e professionisti che vogliono promuovere i propri servizi. Questo implica però la comprensione di 2 concetti fondamentali: il dominio e l’hosting.

Il dominio è l’indirizzo del tuo sito web, ossia ciò che gli utenti digitano nella barra di ricerca del loro browser per visitare il tuo sito. È composto da due parti principali: il nome del dominio (ad esempio, “miosito”) e l’estensione (ad esempio, “.it”). I domini vengono registrati attraverso registrar di domini, che sono organizzazioni accreditate per vendere e gestire nomi di dominio.

L’hosting, invece, è il servizio che permette al tuo sito web di essere visibile su Internet. In sostanza, quando acquisti un servizio di hosting, affitti spazio su una macchina dedicata, chiamata server, dove vengono memorizzati tutti i file del tuo sito web. Esistono diversi tipi di hosting, come l’hosting condiviso, il VPS, l’hosting dedicato e il cloud hosting, ognuno con caratteristiche e prezzi differenti.

Per quale motivo trasferire un dominio?

Ci sono diverse ragioni per cui potresti voler trasferire il tuo dominio da un registrar all’altro e possono variare da esigenze economiche a necessità tecniche o di servizio. Vediamo insieme alcune delle ragioni più comuni che possono spingerti a considerare il trasferimento del tuo dominio:

  • Un motivo comune è la ricerca di tariffe più competitive e migliori servizi. Alcuni provider, infatti, offrono pacchetti più economici o promozioni che potrebbero risultare vantaggiose, soprattutto nel lungo periodo.
  • Oppure vorresti trasferire il dominio perché il tuo provider non offre un supporto clienti soddisfacente. Il supporto tecnico è fondamentale, soprattutto se non sei esperto nella gestione di siti web.
  • Alcuni registrar offrono una migliore integrazione con altri servizi come email aziendali, sicurezza e ulteriori strumenti di gestione del sito.
  • Un’altra ragione piuttosto comune è il cambio di proprietà o della gestione del sito che, per diversi motivi, comporta la necessità di trasferire il dominio a un nuovo account o provider.

Hai bisogno di migliorare la performance del tuo sito web? Ecco alcuni preziosi consigli da seguire!

Come migliorare le performance di un sito web
Scaricabile migliorare performance sito web

Compila il modulo per scaricare il PDF

Dominio e hosting: come trasferire un dominio

Il trasferimento di un dominio può sembrare un processo tecnico intimidatorio, ma seguendo i passaggi corretti, può essere eseguito senza intoppi. È fondamentale comprendere ogni fase del trasferimento e, allo stesso tempo, è importante essere consapevoli degli errori più comuni che potrebbero ostacolare il processo di trasferimento.

  1. Sblocca il tuo dominio: il primo passo per trasferire un dominio è assicurarsi che sia sbloccato presso l’attuale registrar. Questo si può fare accedendo al pannello di controllo del dominio e disattivando l’opzione di blocco del trasferimento.
  2. Ottieni il codice di autorizzazione: il codice di autorizzazione è una password unica che ti verrà fornita dal tuo attuale registrar e che dovrai fornire al nuovo registrar per confermare il trasferimento.
  3. Avvia il trasferimento con il nuovo registrar: accedi al nuovo registrar e avvia la procedura di trasferimento del dominio, fornendo il codice di autorizzazione e confermando i dettagli del dominio.
  4. Conferma il trasferimento: una volta avviata la procedura, riceverai un’email di conferma dal tuo attuale registrar. Dovrai confermare il trasferimento seguendo le istruzioni presenti nell’email.
  5. Gestisci e configura i DNS: dopo il trasferimento, assicurati di configurare i DNS del tuo dominio per puntare verso il nuovo server di hosting. Ciò potrebbe richiedere di modificare le impostazioni DNS del tuo dominio per utilizzare i servizi del nuovo provider.

Gli errori più comuni da evitare durante il trasferimento del dominio

Spiegato così sembra più semplice, vero? Tuttavia, ogni provider ha le sue caratteristiche e, di conseguenza, le sue impostazioni; potrebbe non essere così semplice capire istantaneamente a quale operazione corrisponde ciascun punto del processo di trasferimento del dominio. Inoltre, è molto comune commettere degli errori che possono ostacolare il processo.

  • Trascrizione errata del codice di autorizzazione (AuthInfo/EPP code/AuthCode): è uno degli errori più comuni. Assicurati di inserire correttamente il codice fornito dal vecchio provider.
  • Mancato rispetto delle tempistiche: è possibile trasferire un dominio solo se sono trascorsi almeno 60 giorni dalla registrazione (o da un precedente trasferimento) e se mancano più di 15 giorni alla scadenza.
  • Dominio bloccato presso il vecchio provider: il dominio potrebbe essere bloccato e quindi non trasferibile. Contatta il vecchio provider per procedere con lo sblocco.
  • Informazioni di registrazione del dominio inserite in modo errato: verifica che tutti i campi obbligatori siano stati compilati correttamente quando confermi i dettagli di registrazione.
  • Record DNS del dominio che interferiscono con il trasferimento: ricordati di rimuovere tutti i record DNSSEC dal dominio prima di iniziare la procedura di trasferimento.

I tempi di trasferimento di un dominio

Alcuni trasferimenti sono praticamente immediati, ma, in generale, un trasferimento di dominio può richiedere da 1 a 7 giorni lavorativi per essere completato. Tuttavia, non è facile prevedere i tempi corretti del trasferimento, perché la durata può variare a seconda della velocità di risposta del registrar attuale e del nuovo registrar, nonché della rapidità del proprietario del dominio nel fornire le informazioni necessarie.

È importante tenere a mente che durante il trasferimento il sito web associato al dominio dovrebbe rimanere attivo e funzionante, a meno che non vengano apportate modifiche ai server DNS. Se gestisci tutto correttamente, l’interruzione del servizio dovrebbe essere minima o nulla.

Hai bisogno di trasferire il tuo dominio o assistenza per il tuo sito web? Contatta la nostra web agency a Bergamo per una consulenza gratuita!

Potrebbero interessarti
Agenzia di comunicazione e marketing

Siamo partner HubSpot specializzati in inbound marketing e marketing digitale. Creiamo brand identity, illustrazioni e infografiche distintive. Progettiamo siti web dal design unico, con particolare attenzione alla user experience.

Inviaci la tua candidatura

Area Riservata

Ikonos

Ikonos srl

Agenzia di comunicazione e marketing a Bergamo
Via Carlo Alberto Dalla Chiesa, 10 – 24048 Treviolo
P.IVA 02049700160
Capitale Sociale € 51.480 i.v.
R.E.A. 258638 – SDI T04ZHR3
ikonos@pec.ikonos.tv